Convivenza prolungata e sentenza di nullità rotale del matrimonio

Sole tra le nubi

La Corte di Cassazione, a Sezioni Unite, con la sentenza n. 16379 del 2014, ha stabilito che il giudice italiano, in caso di convivenza prolungata ed, in ogni caso, ove la stessa si sia protratta per oltre tre anni, non possa procedere a delibare le sentenze di nullità rotale del matrimonio. Questo nuovo principio giurisprudenziale va a cristallizzare un orientamento che, fino ad oggi, ha visto la Suprema Corte assumere decisioni non univoche. La mancata possibilità di far valere la nullità sancita dai Tribunali Ecclesiastici, anche relativamente agli effetti civili del matrimonio, comporta una serie di conseguenze economiche. Tra le altre, quelle in tema di assegno… (segue)

Convivenza prolungata e sentenza di nullità rotale del matrimonio ultima modifica: 2014-07-18T19:33:56+00:00 da di Isernia